Perché Bitcoin (BTC) continua a rifiutare a 19.500 dollari? I dati recenti svelano questo fenomeno, gli analisti pesano

  • 5. Dezember 2020
  • Bitcoin

Bitcoin attualmente vende a 18.672 dollari in meno del 4% nel corso della giornata

Dopo tre anni di attesa, la prima e più grande crittovaluta per limite di mercato, la Bitcoin (BTC) è finalmente tornata alla stessa fascia di prezzo che era nel 2017. Il 1° dicembre, il Bitcoin ha raggiunto il nuovo massimo storico di 19.915 dollari. Tuttavia, dopo questa impresa, il Bitcoin è stato inghiottito da una serie di minimi giornalieri più alti, mentre orsi e tori si contorcevano per il predominio.

Il prezzo del Bitcoin (BTC) è entrato apparentemente in un breve periodo di consolidamento con un range tra i 18.300 e i 19.500 dollari. Il grafico a 4 ore del Bitcoin indica che il prezzo si comprime in un gagliardetto triangolare, se i tori possono trasformare la resistenza di 19.500 dollari in supporto, allora il Bitcoin potrebbe superare il suo massimo storico.

Tuttavia, Bitcoin continua a rifiutare a 19.500 dollari a causa dell’immensa resistenza a questo livello. Dati recenti indicano che i 19.500 dollari sono un’area importante per le balene, oltre che un’area di profitto. Gli afflussi di balene negli scambi sono in aumento da quando il Bitcoin ha superato i 19.500 dollari. Questo sembra suggerire che il sell-off indotto dalle balene sia pari o superiore ai 19.500 dollari.

Il Bitcoin attualmente scambia a 18.672 dollari, in calo del 4% nel corso della giornata.

I dati recenti rivelano questo fenomeno

I dati recenti rivelano una tendenza tra i possessori di grandi volumi Bitcoin – le balene continuano a vendere ogni volta che BTC si avvicina ai 19.500 dollari e oltre. E chi sono i compratori? Le balene di BTC sembrano vendere alle istituzioni.

I dati provenienti da diverse fonti indicano che, mentre BTC è tornata alle borse, gli acquirenti su larga scala stanno aumentando la domanda di BTC rispetto a quella che l’offerta può soddisfare.

Recenti statistiche del servizio di analisi a catena Coin98 hanno rilevato che gli investimenti di Grayscale hanno acquistato il doppio di Bitcoin che i minatori potevano produrre a novembre. Grayscale sta creando uno squilibrio dell’offerta al quale un aumento dei prezzi potrebbe essere il risultato successivo.

Ki-Young Ju, l’amministratore delegato di CryptoQuant ha notato che le balene Bitcoin hanno smesso di accumulare Bitcoin al suo recente prezzo, affermando che il momento del rally di BTC che si ferma e la vendita delle balene coincide.

La CNBC lo ha recentemente indicato:

„Il totale dei conti che acquistano più di 1 milione di dollari di Bitcoin e poi lo spostano fuori borsa è salito alle stelle“, il che può implicare un „carico in aumento“ da parte dei ricchi investitori.

Gli analisti pesano

Molti analisti hanno ritenuto che le fasi di consolidamento e i ritiri per ritestare il supporto sottostante siano cruciali per sostenere la forza di una tendenza al rialzo. Se Bitcoin si trova davvero in un mercato toro, gli investitori vedranno i maggiori e minori ritiri come opportunità per „comprare il ribasso“.

Nel breve termine, gli analisti hanno una prospettiva mista sul prezzo di BTC. Alcuni dicono che potrebbe ancora verificarsi un importante ritiro, soprattutto se BTC continua a rifiutare al livello di 19.500 dollari.

Ki-Young Ju, l’amministratore delegato di CryptoQuant, ha detto che si aspetta che BTC faccia un trade side side o down nel breve termine. Ha dichiarato:

„Sono rialzista a lungo termine, ma penso che andrà di traverso per qualche giorno o verrà corretto. Penso che non riusciremo a superare i 20.000 dollari nel breve periodo. Mi aspetto che alla fine di quest’anno si arrivi a 20.000 dollari“.

L’amministratore delegato di Celsius, Alex Mashinsky, ha dichiarato:

„Riproveremo i 15-16 mila dollari prima di raggiungere i 30 mila verso la metà o la seconda metà del 2021. C’è ancora meno offerta e più domanda, quindi il prezzo del Bitcoin ha più a che fare con quello che fa l’economia, COVID-19, e il dollaro USA, che con quello che fa il Bitcoin“.