Lavorare verso l’alto: Bitcoin è tornato a 11.000 dollari

  • 21. September 2020
  • Bitcoin

Sembra che il bitcoin sia tornato verso la cima. La valuta ha raggiunto nuovamente la soglia degli 11.000 dollari per la prima volta in diverse settimane dopo una serie di picchi che l’hanno vista salire gradualmente attraverso la fascia dei 10.000 dollari, suggerendo così che forse questa volta la valuta rimarrà all’interno del territorio rialzista.

Bitcoin è tornato a salire

Questo è un problema che abbiamo visto più volte con bitcoin. Quando la moneta sale troppo velocemente, non riesce a sostenere un forte slancio e non riesce a mantenere la sua energia ad un ritmo elevato. Il recente aumento a 12.000 dollari si è probabilmente verificato troppo velocemente, e di conseguenza la moneta ha subito diversi slittamenti all’indietro, finendo per cadere nella finestra alta dei 9.000 dollari.

Tuttavia, questo recente rialzo è avvenuto per gradi e non tutto in una volta. La moneta si è rimessa in piedi ed è riuscita a tornare indietro di un centimetro verso gli 11.000 dollari. Per superare la soglia dei 10.000 dollari ci è voluto un bel po‘ di tempo, con un aumento di qualche centinaio di dollari qua e là nel corso di diverse settimane. Da lì, 11.000 dollari sono stati colpiti dopo che bitcoin si è preparato a passi più alti.

Ci sono diverse cose che sono accadute di recente e che probabilmente hanno portato all’aumento meteorico del bitcoin. Per prima cosa, stiamo ricevendo sempre più prove del fatto che le istituzioni stanno cercando di giocare un ruolo più importante nel mondo dei cripto. Aziende come MicroStrategy, per esempio, stanno spingendo il bitcoin come riserva di valore rispetto al denaro contante e lo stanno utilizzando per mantenersi forti in questo periodo di difficili circostanze economiche.

Dopo aver acquistato più di 250 milioni di dollari in bitcoin la prima volta, MicroStrategy ha annunciato che aggiungerà altri 175 milioni di dollari in BTC alla sua crescente scorta di ricchezza e che potenzialmente utilizzerà il bitcoin come potenziale „porto sicuro“ per mantenersi stabile.

Questo è enorme in quanto il bitcoin, per la maggior parte, è ampiamente considerato speculativo dalla maggior parte dei trader, e il fatto che una società così grande possa permettersi di acquistare così tanto – e che venga utilizzato per mantenere le sue operazioni al seguito – parla del potere e dei benefici che il bitcoin offre.

Alcuni contributi aggiuntivi

Inoltre, diversi analisti e trader – tra cui Edward Morra – rilevano che il nuovo gap ECM per il bitcoin è di 10.620 dollari, il che potrebbe aver contribuito al picco. In una serie di tweet, spiega Morra:

Il grafico ECM ha un nuovo gap 10620, di solito la maggior parte dei gap (~90 per cento) viene colmata entro pochi giorni al massimo, con eccezioni (dieci per cento) che richiedono molto tempo (come il tuo gap di $9,6 da luglio). Quindi, ha senso ipotizzare che un gap più alto a 10620 venga colmato prima qui e poi vediamo come va.

In ogni caso, è rinfrescante vedere bitcoin di nuovo in un posto più „rispettabile“.